La Città Invisibile

Portale di Approfondimenti Generali

Prestiti con cessione del quinto

Un prestito con cessione del quinto è una particolare forma di finanziamento, richiedibile da un qualsiasi lavoratore o pensionato residente in Italia. Sono particolarmente favorevoli in quanto si tratta di prestiti personali non finalizzati con rateizzazione che può durare fino a 10 anni, con rata fissa. Si dicono prestiti con cessione del quinto perché il debitore ha l’obbligo di cedere parte del proprio stipendio all’istituto di credito, fino a un massimo di 1/5 dell’emolumento netto.

Come si richiede la cessione del quinto

Per richiedere un prestito con cessione del quinto è sufficiente rivolgersi ad una qualsiasi banca, che sia accreditata come mediatore creditizio della Banca d’Italia. In linea di massima possono svolgere questo ruolo tutte le banche operanti all’interno del territorio italiano.

La comoda infografica realizzata da IBL Banca ci mostra che questo tipo di finanziamento è richiedibile da un qualsiasi pensionato, da un lavoratore pubblico o statale e anche dai dipendenti di aziende private. Se nei primi due casi l’ottenimento del prestito è quasi immediato, se si è un dipendente di azienda privata la banca potrebbe effettuare dei controlli sull’azienda in cui si lavora.

Come si restituisce il prestito

Chi richiede un prestito con cessione del quinto non deve preoccuparsi in alcun modo della restituzione e delle rate mensili. Queste, infatti, saranno trattenute dallo stipendio: sarà il datore di lavoro a versarle direttamente alla banca, o a consentire che vengano prelevate dalla stessa.

Sotto questo punto di vista la banca corre un rischio relativamente minimo nel concedere un prestito con cessione del quinto, cosa che rende questo tipo di finanziamento adatto anche ai cattivi pagatori, o a chi ha altri tipi di finanziamento attivi.

Per altro gli interessi sono in genere decisamente bassi, inoltre si tratta di un prestito non finalizzato, quindi il debitore non è costretto ad indicare le motivazioni per cui spenderà i fondi ricevuti.

Contratti di lavoro

Ovviamente per poter ottenere un prestito con cessione del quinto è necessario percepire uno stipendio, o una pensione. Se si ha un contratto di lavoro a tempo determinato il periodo di ammortamento, durante il quale si devono saldare le rate del finanziamento, dovrà terminare prima dello scadere del contratto. Per altro si deve anche notare che solitamente le banche concedono questo tipo di finanziamento solo a chi lavora nella medesima posizione da un certo periodo di tempo.

Le caratteristiche del prestito con cessione del quinto portano anche a precisare la cifra massima richiedibile, visto che la rata non può superare il 20% dello stipendio netto e che le rate possono essere al massimo 120.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *