psicologo psicoterapeuta psicoterapista ipnosi
La posta elettronica o "e-mail" (pagina 2)
I pericoli per i minori
Spedirne un milione costa zero moltiplicato un milione. Se anche dovessero andare tutti cestinati, non s'è speso un centesimo.

E' il famoso fenomeno dello "spam", ovvero tutti i messaggi indesiderati che invadono le vostre caselle di posta elettronica.

Vi sarete anche accorti che lo spam di ditte serie è raro. Di solito le aziende serie inviano messaggi promozionali solo ai clienti con i quali hanno avuto transazioni dirette.

Le aziende serie hanno capito da tempo che lo spam nuoce all'immagine ed è controproducente.

Chi invece vende schifezze non ha un'immagine da tutelare, e va giù senza farsi remore.


Dovete sapere che esiste un traffico clandestino d'indirizzi di posta elettronica.

Ci sono agenzie che setacciano tutta Internet alla ricerca di tutti gli indirizzi possibili di posta elettronica, per poi rivenderli.

Ci sono programmi-spia che scarafonano tra le vostre rubriche di posta elettronica per appropriarsi degli indirizzi dei  vostri conoscenti.

Ci sono impiegati disonesti che vendono direttamente, sottobanco, gli indirizzari di posta elettronica delle proprie ditte.

E chi ha bisogno di tutti questi indirizzi? Le agenzie di pubblicità.

Spedire una mail promozionale di un prodotto costa esattamente zero.
Lo spam
 
 
Sesso, droga e qualche bidone
Sesso
La maggior parte dello spam è costituita da messaggi a contenuto sessuale esplicito.

Sono inviti a connettersi con questo o quel sito, dove si può vedere questo o quello. Oppure si tratta di offerte di altri servizi sempre di tipo hard, ad esempio pornoshop, hotline telefoniche, espedienti vari per aumentare la dimensione del pene. Già.

Droga

Altro spam propone l'acquisto di medicinali online, senza prescrizione medica, e devo dire a prezzi ragionevoli.

Nei listini di queste farmacie virtuali si trovano soprattutto farmaci psicotropi, cioè sonniferi, eccitanti, tranquillanti, ansiolitici... psicofarmaci insomma.

A fare da cerniera tra le due categorie di prodotti (sesso e farmaci), fioriscono le offerte di viagra e sostanze equivalenti.

Se qualcuno stesse pensando di approfittarne, lasci perdere.

Non esiste alcuna garanzia né su quello che vi arriva, né sulla sua affidabilità farmacologica.


.. e qualche bidone

Ci sono altre categorie di spam che propongono truffe per tutti.

I vostri figli non hanno accesso numeri e codici segreti della vostra carta di credito o a quelli vostri conti bancari, vero?

Inutile quindi parlare dei ricchi diplomatici caduti in disgrazia, che promettono di arricchirvi, o di gioco d'azzardo online, o della vostra banca che vi chiede di fornire i dati del vostro conto corrente...

I più giovani sono però potenziali vittime di quelle piccole truffe di cui si parla altrove in questo sito.

Nelle pagine dedicate alla sicurezza telematica, della Polizia di stato, si trova una specie di bollettino di guerra sulle ultime truffe che girano via internet, con una serie di utilissimi consigli per imparare a riconoscere i truffatori.

Dateci un'occhiata prima di rispondere a qualsiasi messaggio che arriva via e-mail, e che vi richiede informazioni relative a conti correnti, carte di credito e qualsiasi altra cosa sospetta.
La posta elettronica può spianare la strada a contatti diretti e non controllabili con persone potenzialmente pericolose.

Se le chat sono l'autostrada all'adescamento, la posta elettronica è una delle rampe d'uscita.

Personalmente terrei più d'occhio il cellulare, se vostro figlio lo ha. Scommetto di si. Ma anche le e-mail non scherzano.

Attraverso la posta elettronica si possono instaurare contatti stabili con le potenziali vittime, più stabili di quelli consentiti, ad esempio, dalle chat.

Una volta stabilito il contatto in luogo pubblico (le chat), il passo successivo consiste nel proporre: "Andiamo in un posto dove altre persone non possono vedere quello che ci diciamo".

Chat private a due oppure la posta elettronica. Appunto.
La terza alternativa è il numero di cellulare. Occhio.

Diciamo che questo vale per ogni tipo di male intenzionati: molestatori, truffatori o ladri che vogliono studiare le abitudini della vostra famiglia.

Un rischio meno drammatico, ma molto più frequente, è semplicemente quello delle così dette "cattive compagnie".

Né più né meno che altri ragazzi con abitudini e stili di vita tali da renderne sconsigliabile la frequentazione non sorvegliata.

Proprio come quelli che si possono facilmente incontrare fuori nel mondo reale.

Tra l'altro nulla impedisce che la posta elettronica serva a mantenere i contatti anche con altri ragazzi, anche di questo tipo, conosciuti nel proprio ambiente.



I male intenzionati
 
La città invisibile - sicurezza minori in Internet
Città invisibile: sicurezza e protezione minori su Internet
  Home    L'autore    Internet e minori    Computer e minori    Siti amici    Altre risorse
Torna inizio pagina
La città invisibile
sito di psicologia per non psicologi
dedicato alla protezione ed alla navigazione sicura dei minori su internet
>Sei nella sezione:
   Internet e minori
Home  L'autore  Mappa del sito

Ricerca personalizzata
     La mappa          Potenzialità         Rischi          Protezione          Risorse
Pagina 2
Lo spam
Cosa arriva
I male intenzionati
Pagina 1
Cos'è
Come si usa
I vantaggi
Pagina 3
La privacy
Elettronica e cartacea
Le regole
I programmi