La Città Invisibile

Portale di Approfondimenti Generali

auto di seconda mano

Ormai da alcuni anni sta crescendo negli italiani la preferenza per le auto di seconda mano. Le motivazioni di questo comportamento sono varie, alcune particolarmente evidenti.

Si tratta comunque di una predilezione marcata, visto che ad oggi circa il 65{65c86e647cca2ccefec7c70d97627301dcb490f27c767c1d834539c2e60d5250} di coloro che decide di sostituire l’auto preferisce un modello usato a quelli nuovi. Cerchiamo di comprendere i perché di questa scelta e dove trovare le offerte più interessanti.

Perché si preferisce l’usato

Sicuramente quando un comportamento diviene globale e condiviso le motivazioni di ogni singolo attore sono varie, ma spinte da una tendenza più generale. Questo tipo di tendenza, ossia quella che ha spinto gli italiani ad allontanarsi dal mercato delle auto nuove, è probabilmente correlata al fatto che queste vetture hanno oggi costi decisamente elevati. Oggi per acquistare una vettura di fascia medio bassa servono, al comune cittadino, più di 10 stipendi medi.

Stiamo parlando di una cifra che ovviamente sale al migliorare delle caratteristiche ella vettura; chi vuole viaggiare comodo, con un’auto di dimensioni generose e ricca di optional, per non parlare di chi preferisce il lusso, si troverà a sborsare cifre che tranquillamente superano i 40.000 euro. Per altro, già dopo 1 singolo anno di utilizzo, tale valore si svaluta in maniera pesante, costringendo alcuni a conservare la medesima vettura per vari anni, anche più di 7.

Le offerte di auto usate

Dall’altro lato esiste poi una serie di comportamenti che di fatto alimentano il mercato delle auto usate Grosseto. Ci sono infatti molte aziende, o liberi professionisti, che hanno l’abitudine di sostituire le auto lavorative ogni 2-3 anni; spesso si tratta di bonus aziendali concessi ai dipendenti, o anche di vetture utilizzare come status simbolo. In questi casi un’auto nuova è particolarmente interessante e sarà sostituita dopo poco tempo.

Il mercato dell’usato si trova così ad avere a disposizione un elevato numero di vetture utilizzate relativamente poco, offerte comunque a prezzi concorrenziali. Anche coloro che pagano l’auto a rate e la cambiano quando il contratto prevede il saldo di una maxi rata finale alimentano il mercato dell’usato, fornendo vetture di seconda mano che hanno al massimo 4 anni di utilizzo alle spalle.

Le auto a chilometro zero

Questo è poi un altro interessante argomento per chi preferisce le auto usate: sono numerose le concessionarie che permettono di acquistare auto a chilometro zero. Sono chiamate così quelle vetture che da mesi sono ferme nel parco macchine di un concessionario, che le ha però già immatricolate. Un’auto a chilometro zero è offerta a un prezzo che è del 10-15{65c86e647cca2ccefec7c70d97627301dcb490f27c767c1d834539c2e60d5250} inferiore a quello di listino, nonostante si tratti di un’auto che non ha mai percorso su strada neppure un chilometro.

A conti fatti, tra vetture di seconda mano che hanno una bassa percorrenza, auto a chilometro zero e offerte di vario genere, chi si trova a dover sostituire l’auto prima del previsto può avere a disposizione offerte che non permettono alcun tipo di obiezione. Si può così guidare l’auto che si desidera, spendendo cifre non troppo elevate.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *